Il medico di famiglia
e il suo paziente.

Un rapporto personale per essere seguito da chi 
ti conosce bene e di cui ti puoi fidare.

1. Insieme al tuo medico di famiglia

Il medico di medicina generale continuerà ad essere il riferimento per il paziente ma gli chiederà di diventare suo alleato nel prendersi cura della sua salute, rispettando un programma di visite ed esami, importanti per tenere sotto controllo la sua malattia e migliorare la sua qualità di vita.

Potrai decidere di partecipare a Buongiorno Creg soltanto se il tuo medico di famiglia ha aderito al progetto e il tuo nominativo è stato inserito dalla Regione Lombardia nell’elenco di coloro che possono beneficiare di questa innovativa modalità di assistenza.

2. Un piano di cura personalizzato
per la gestione della malattia cronica.

La cura sarà studiata e personalizzata per te direttamente dal tuo medico di famiglia che ti renderà partecipe su tutto il programma di cura scelto.

Valutazione

Dopo aver valutato le condizioni del paziente, il medico perparerà per lui un programma personalizzato, lo informerà su come intende procedere e gli chiederà di diventare partecipe della sua cura.

Programa di cura

Il programma di cura verrà disegnato sulla base di linee guida nazionali e internazionali e verrà personalizzato dal medico sulla base delle condizioni del paziente.

Condivisione

sulla base delle condizioni del paziente e dell’evidenza scientifica, il programma verrà condiviso con il paziente al quale verrà richiesto di sottoscrivere un patto di cura che potrà includere visite, esami strumentali e clinici, educazione sanitaria e telemonitoraggio.

Up

3. Un sistema coordinato di servizi

Il medico di medicina generale si prenderà cura del paziente, coordinando ed integrando servizi indipendenti evitando interruzioni, sovrapposizioni e ripetizioni degli esami. Grazie a questo il MMG costruirà ed unirà intorno al paziente ed ai suoi bisogni le risposte più appropriate.

Un team di specialisti
a tua disposizione.

La continuità assistenziale è garantita dalla integrazione di diversi servizi, coordinati dal medico di medicina generale: paziente, specialisti, centro servizi, infermieri e personale di studio. Il MMG con i suoi collaboratori, infermieri e personale di studio, coordinano tutti i servizi dedicati al paziente avendo accesso ad un sistema informativo sviluppato per le esigenze del progetto CReG ed erogano prestazioni anche in telemedicina.

Un monitoraggio sicuro
e condiviso.

Il progetto è coordinato è monitorato dal Regione Lombardia insieme alle ASL di riferimento, ASL Citta di Milano, Milano 2, Como e Bergamo. Il progetto utilizzerà una infrastruttura tecnologica, sviluppata ad hoc, in grado di raccogliere tutte le informazioni clinico sanitarie relative a ciascun singolo paziente e renderle disponibili in modalità sicura e rispettosa della normativa vigente, a tutti gli operatori. Le istituzioni garantiscono inoltre un attento monitoraggio sull’evoluzione del progetto sperimentale, con particolare attenzione ad indicatori di qualità ed economici.